Le origini

Nel 2010 abbiamo cominciato a camminare sull’argine del Noncello insieme a Silvano Feletto, l’asinaro di Vallenoncello (Pordenone), e alle sue asinelle Gina e Ciuchina. Eravamo un piccolo gruppo di amici e vicini di casa, la scusa era conoscere meglio la natura del nostro quartiere. La natura ha fatto il suo, ma questi animali dolcissimi ci hanno fatto innamorare. Passeggiare coi bambini non è mai semplice, dopo un po’ si stufano. Ma, con nostra sorpresa, camminare insieme agli asini li faceva stare tranquilli, facendo vivere con piacere anche i momenti di convivialità. Così abbiamo ricominciato anche a camminare in montagna. Risultato? Bambini felici, genitori felici.

Da cosa nasce cosa: camminando abbiamo cominciato a fare programmi per l’estate, facendo passare loro del tempo e facendo fare loro esperienze che rispecchiasse la nostra rinnovata visione del mondo, della solidarietà e della natura. Volevamo dare anche ad altri bambini l’opportunità di partecipare. E così è stato.

Abbiamo così fondato l’associazione nella primavera del 2012, con la collaborazione di tante persone che hanno creduto in noi e ci hanno sostenuto e con tanti progetti di socialità e benessere nel cassetto. Negli anni abbiamo frequentato corsi per approfondire le nostre conoscenze sugli asini, in seguito ai quali abbiamo cominciato a organizzare attività di avvicinamento all’asino nelle scuole e nei punti verdi. Abbiamo fatto crescere l’associazione organizzando corsi di formazione per genitori e per associazioni, condividendo quello che avevamo imparato su educazione, alimentazione sana e opportunità del digitale.

Le escursioni hanno cominciato a prendere una connotazione di turismo esperienziale, anche grazie alla partecipazione di guide ambientali e alpine, produttori e ristoratori del territorio. Le nostre passeggiate hanno il gusto deciso dei prodotti tipici locali, il sapore buono delle torte fatte in casa, il profumo del vino novello. Un po’ per volta ci siamo spinti al di fuori dai confini del quartiere e della città. Siamo andati in cerca di borghi abbandonati e di foreste incontaminate. E da allora non ci siamo mai fermati…


Cronologia essenziale

2012

Ad aprile nasce l’associazione. Partecipiamo al primo bando della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia per l’associazionismo familiare. Organizziamo gite a chilometro zero sull’argine del fiume Noncello a Pordenone.

2013

Partecipiamo al corso di formazione dell’Ente Nazionale Guide Equestri per operatori specializzati nelle attività ricreative con l’asino. Alla fine dell’anno scolastico, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Pordenone Sud, la cooperativa Melarancia e Legambiente, organizziamo il primo punto verde presso la scuola materna di Vallenoncello. Sperimentiamo il primo corso di cucina naturale e di agricoltura sinergica.

2014

Durante l’estate rinnoviamo l’esperienza del punto verde scuola Vallenoncello.

2015

Il punto verde cresce e si trasferisce nei locali della scuola media Terzo Drusin. Partecipiamo al festival Arti & Sapori di Zoppola (PN). È l’anno in cui nasce anche la nostra festa, il Ciucoraduno: la prima edizione si tiene al Campeggio Valtramontina a Tramonti di Sotto (PN).

2016

In primavera organizziamo un corso di formazione sui social media pensato su misura per associazioni e organizzazioni no profit. A giugno torniamo al Campeggio Valtramontina per la seconda edizione del Ciucoraduno.

2017

Progetto Asinelli Curiosi. Dopo aver cercato a lungo di mettere su casa nel territorio di Pordenone Sud, la Compagnia trasloca a Cordenons presso la Fattoria Il Guado. A giugno torna il Ciucoraduno, che si tiene questa volta nel Parco Rurale di San Floriano a Polcenigo (PN).

2018

Cominciamo a riorganizzare spazi e attività nella nuova sede di Cordenons. Il Parco Rurale di San Floriano ospita anche la quarta edizione del Ciucoraduno.

2019

Lanciamo il nuovo sito dell’associazione e mettiamo le basi per il rilancio delle attività dell’associazione.